Domande frequenti

Domande frequenti sulla parodontite e le nostre risposte.

La placca batterica provoca un’infiammazione al margine gengivale (gengivite), che può diffondersi su tutto l’ancoraggio dentale (parodontite). In caso di parodontite, la perdita ossea provoca le cosiddette “tasche” a livello del margine gengivale, nonché l’allentamento e la perdita dei denti.

La gengivite è una malattia infiammatoria limitata al margine gengivale, mentre con la parodontite si presenta anche un deterioramento dell’osso mascellare. La differenza tra la gengivite e la parodontite è che l’ancoraggio dei denti non viene deteriorato se si tratta di gengivite. Pertanto, con una buona igiene orale domestica, le gengive affette da gengivite possono tornare sane. Nel caso della parodontite la situazione è diversa: una volta che una mascella si è deteriorata a causa dell’infiammazione non è più recuperabile neanche con una buona igiene orale domestica.

Se non si rileva l’insorgere della parodontite, l’ancoraggio essenziale del dente viene perduto nel giro di pochi mesi. Una buona igiene orale praticata su base regolare per prevenire la gengivite è e rimane la prevenzione migliore e più economica della parodontite.

Non tutti le recessioni della gengiva vengono causate dalla parodontite. Se hai una riduzione del margine  delle gengive, puoi considerare due situazioni:

Da un lato, potresti soffrire di recessioni gengivali. La causa è una spazzolatura troppo energica. A causa dell’eccessiva energia, con lo spazzolino da denti il margine gengivale viene lesionato più volte. Durante la guarigione, la gengiva si ritira sempre di più rispetto alla radice del dente sottostante. Anche se viene modificata l’igiene orale e se pulisci i denti applicando meno energia, la recessione gengivale non regredirà.

Dall’altra parte, la parodontite è una malattia infiammatoria causata da depositi batterici. Se non viene curata, prosegue il deterioramento dell’ancoraggio del dente al di sotto del margine gengivale. Riguardo alla parodontite, il deterioramento iniziale dell’ancoraggio del dente non è visibile. Solo in casi di parodontite più avanzata il bordo gengivale si ritrae e lo si può percepire come una retrazione gengivale, poiché vengono esposte anche le superfici radicolari dei denti.

Solo un esame presso uno studio dentistico può fornirti la risposta corretta.

La parodontite è una malattia infiammatoria causata da depositi batterici. Se non curata, il deterioramento dell’ancoraggio del dente dall’esterno prosegue al di sotto del bordo gengivale. Questo è in realtà il motivo per cui non sei in grado di riconoscere da solo la parodontite.

Tuttavia, potresti essere in grado di riconoscere alcuni sintomi causati dalla gengivite: da un lato, il bordo gengivale assume un colore rosso scuro ed è leggermente rigonfio e, dall’altro, può accadere che le gengive sanguinino quando ti lavi i denti con uno spazzolino da denti o un filo interdentale. Per i fumatori, è da notare che il sanguinamento delle gengive è tendenzialmente minore per cui la valutazione personale in merito alla parodontite potrebbe essere fuorviante.

Dall’altro lato, è possibile diagnosticare i seguenti sintomi di una parodontite: come per la gengivite, anche per la parodontite è possibile che le gengive siano gonfie e arrossate. Tuttavia, poiché in caso di parodontite l’osso mascellare si deteriora, i denti potrebbero spostarsi leggermente creando degli spazi interdentali aperti. In caso di parodontite avanzata, i denti potrebbero anche diventare più mobili e tutt’al più sarebbe riscontrabile un’alitosi a causa di un’elevata quantità di placca batterica.

Esistono diversi motivi per cui potresti avere una parodontite.

La placca batterica (o biofilm) è la principale causa di gengivite. Alcuni tipi di batteri possono favorire ulteriormente lo sviluppo della parodontite. Potrebbe quindi essere che l’igiene orale domestica sia stata inadeguata per un lungo periodo o che tu sia particolarmente colpito da quei tipi di batteri che possono favorire lo sviluppo della parodontite.

Inoltre, potrebbero essere presi in considerazione dei fattori di rischio quali il fumo, una dieta non salutare, il diabete non curato o lo stress. Infine, anche i fattori genetici possono svolgere un ruolo determinante nello sviluppo della parodontite, poiché la risposta del sistema immunitario ai batteri patogeni generalmente può variare da persona a persona a causa delle differenze genetiche.

Durante un primo colloquio, il dentista stabilisce se si è esposti a fattori di rischio. I fattori di rischio più noti per la parodontite comprendono i seguenti fattori: igiene orale domestica non adeguata, fumo, dieta non salutare, diabete o stress.

Dopodiché, il dentista o l’igienista dentale può eseguire un breve esame parodontale che richiederà solo pochi minuti.

Con una sonda parodontale, la profondità di penetrazione sul margine gengivale viene misurata con cura e precisione millimetrica nei punti selezionati.

Dopo questo breve esame, saranno effettuati ulteriori chiarimenti solo se saranno stati rilevati segni di deterioramento all’ancoraggio del dente. Questi chiarimenti includono il cosiddetto stato parodontale e le immagini radiografiche aggiuntive.

Anche se sei in grado di recuperare dalla parodontite, il tuo stato gengivale non tornerà più quello di prima.

La parodontite è una malattia infiammatoria con un deterioramento sottostante alle strutture di sostegno dei denti. Nella parodontite non trattata, l’attacco dei denti è ulteriormente deteriorato fino alla perdita del dente. Più precisamente, il trattamento delle gengive può solo arginare l’infiammazione o addirittura farla scomparire. Questa situazione è definita salutare, perché da un lato scompaiono i segni dell’infiammazione e dall’altro è stato contenuto l’ulteriore deterioramento dell’ancoraggio del dente.

Dopo il trattamento delle gengive, il successo a lungo termine per diversi anni è garantito solo se i pazienti praticano un’ottima igiene orale domestica, impedendo ogni giorno la possibilità che le gengive s’infiammino a causa di nuovi depositi batterici.

Altrettanto importante ai fini di un esito ottimale prolungato è la cura professionale a lungo termine presso un igienista dentale, in modo che sia possibile rilevare e risolvere eventuali problemi ricorrenti in tempi utili.

Secondo nuovi studi scientifici, la parodontite aumenta significativamente il rischio di complicanze negli impianti dentali. Tali complicanze riguardano in particolare l’ancoraggio degli impianti dentali nell’osso mascellare. Come nel caso della parodontite, anche l’osso mascellare può essere deteriorato nell’impianto dentale da un’infiammazione batterica. Questa malattia si chiama peri-implantite. Il trattamento della peri-implantite è di solito molto più complesso rispetto al trattamento della parodontite. Una periodontite non curata porta alla perdita dell’impianto in oggetto.

Tuttavia, vi sono studi scientifici che possono confermare che dopo una terapia gengivale completata con esito positivo, il rischio di peri-implantite viene ridotto in maniera significativa.

Se soffri di parodontite, è essenziale, per le ragioni sopra menzionate, che da un lato la terapia gengivale sia del tutto completata prima di inserire gli impianti dentali, che dall’altro sia fornita una cura regolare a lungo termine, vale a dire, tramite le visite presso l’igienista dentale.

Dopo il trattamento delle gengive, il successo a lungo termine per diversi anni è garantito solo se i pazienti praticano un’ottima igiene orale domestica, impedendo ogni giorno la possibilità che le gengive s’infiammino a causa di nuovi depositi batterici.

Altrettanto importante ai fini di un esito ottimale prolungato è la cura professionale a lungo termine presso un igienista dentale, in modo che sia possibile rilevare e risolvere eventuali problemi ricorrenti in tempi utili.

Le sedute di igiene dentale vengono solitamente organizzare a intervalli di tre, quattro o sei mesi. La frequenza si basa sulla qualità dell’igiene orale, l’entità della gengivite e la presenza delle cosiddette tasche gengivali residue.

Vuoi inviarci una domanda?

Cercheremo di rispondere alla tua domanda il prima possibile.

    Informazioni aggiuntive

    Puoi utilizzare tutti i nostri contenuti per le tue produzioni mentre riconosci la Creative Commons License:

    Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0
    https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/deed.en

    Come citare il nostro contenuto:
    www.periodontal-health.com / CC BY-NC-SA 4.0